Itinerari paesaggistici in Umbria

Natura, parchi e riserve naturalistiche

L'Umbria è il luogo ideale per coloro che sono alla ricerca di spazi, dove rigenerare le proprie energie, all'insegna del relax o degli sport da praticare all'aperto. L'aspetto naturalistico è fattore dominante, testimoniato anche dalla presenza di ben sette Parchi Naturali a cominciare dal Parco del Monte Cucco, istituito nel 1995, che si estende in corrispondenza del confine nord-orientale dell'Umbria con le Marche, comprende i comuni di Costacciaro, Fossato di Vico, Sigillo, Scheggia e Pascelupo; la zona è ricca di grotte e si caratterizza di un patrimonio faunistico tra i più variegati; si estende invece nella completa provincia di Perugia il Parco del Monte Subasio che interessa i comuni di Assisi, Nocera Umbra, Spello e Valtopina, l'area evidenzia un ambiente mistico, lo stesso monte Subasio fin dalle antichità ha assunto valenza spirituale, aspetto che si è rafforzato con la presenza dell'ordine francescano.

I centri di Castiglione del Lago e di Passignano insieme ad altri paesi minori, sono invece compresi nel Parco del Trasimeno, con il quale si tutela e valorizza l'omonimo Lago, storicamente chiamato il Lago di Perugia.

Il più piccolo tra i parchi della regione è il Parco di Colfiorito un'area che si caratterizza per la palude che comprende rare specie floristiche e ospita molte specie di uccelli acquatici e anfibi. Due sono invece i Parchi Fluviali: il Parco Fluviale del Nera che prende il nome dall'omonimo fiume di cui ne comprende il tratto medio-inferiore del suo corso fino alle Cascate delle Marmore, è un'area molto diversificata, dove è possibile praticare vari sport dalla canoa al kayak, dal rafting all'arrampicata libera; il Parco Fluviale del Tevere, area naturalistica regionale che comprende l'omonimo fiume nel tratto medio-inferiore del suo corso, precisamente dal Ponte di Montemolino, che congiunge la sponda sinistra di Todi con quella destra di Montecastello di Vibio sino al limite sud dell'Oasi di Alviano.

Il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, conclude questa vetrina naturalistica dei parchi, situato nelle regioni Umbria e Marche, venne istituito nel 1993, comprende le province di Ascoli Piceno, Macerata e Perugia, è una catena montuosa con il Monte Vettore di ben 2.476 m. che si erge nel cuore d'Italia.