Itinerari d'arte in Umbria

Bettona - Torgiano - Assisi

Bettona sorge su una "terrazza naturale" che domina la Valle Umbra percorsa dai fiumi Chiascio e Topino e permette di vedere, Assisi-S.Maria degli Angeli Spello, Perugia, Torgiano, Cannara. Bettona ha antichissime origini etrusche, tanto è vero che la sua fondazione viene datata fra l' VIII e il VII secolo a.C. Oggi è città tra imponenti mura etrusche con un patrimonio artistico-culturale prezioso e pregevole.

Torgiano è un antico borgo che sorge sulle colline che dominano la valle in cui il fiume Cascio confluisce nel Tevere. Deve molto probabilmente l'origine del suo nome a questi due fiumi che qui confluiscono: "Turris amnium" (terra dei fiumi). Il borgo, di aspetto medievale, conserva resti delle antiche mura e una bella torre di guardia divenuta nei secoli simbolo del paese.

Assisi splendida città dalle molteplici ricchezze, è adagiata sul Monte Subasio. Senz'altro qui la natura invita al raccoglimento e alla meditazione, la storia riporta alle radici della cultura italiana ed europea e l'arte celebra i suoi trionfi con opere di risonanza mondiale. Notizie sull'Assisi umbro-romana ci provengono da testimonianze archeologiche ed epigrafiche. Numerosi i monumenti, le chiese, gli edifici ad Assisi e dintorni che meritano di essere visitati.

Perugia - Gubbio

Perugia domina la Valle del Tevere dall'alto di un colle aspro e irregolare: la particolare conformazione del terreno ha prodotto una grande varietà di situazioni urbanistiche, conferendo alla città un aspetto particolarissimo. Il ricchissimo patrimonio artistico e culturale e l'ambiente naturale circostante rendono Perugia città unica di primaria importanza, e questo fin dagli albori della sua storia. Nel centro storico sorge il Palazzo dei Priori del XIV secolo che oggi costudisce all'interno la Galleria Nazionale dell'Umbria e contiene la maggiore raccolta di opere di artisti legati all'Umbria. La Rocca Paolina su progetto di Antonio da Sangallo il Giovane oggi è transitabile con percorsi meccanicizzati. Numerosissimi altri palazzi, musei, edifici civili, rendono il capoluogo umbro una città dove è possibile scorgere una vitalità artistica millenaria.

Gubbio è certamente una delle più caratteristiche e pittoresche città non solo dell'Umbria, ma d'Italia, grazie al quasi intatto aspetto medievale: situata nella parte più alta di un altipiano ai piedi del Monte Ingino, presenta una struttura urbanistica piuttosto semplice, ovvero cinque strade parallele situate a diversi livelli sul pendio della montagna e collegate tra loro da vicoli e gradoni. Gubbio è la più bella città medievale ricchissima di testimonianze del passato. Le Tavole Eugubine, scoperte nel 1444, costituiscono un'importante chiave di lettura della civiltà, della lingua umbra e dell'assetto di questa città-stato quale era Gubbio. Sono custodite nel Palazzo dei Consoli costruito nel XIV secolo, uno degli edifici civili del Medioevo più belli, conosciuto anche come Palazzo del Popolo.

Bevagna - Spello - Spoleto

L'antica cittadina di origini romane di Bevagna è collocata al margine occidentale della piana di Foligno, ai piedi del gruppo collinare dove sorge Montefalco, presso l' ansa del fiume Timia. Sono assolutamente da non perdere in Piazza Silvestri il palazzo gotico dei Consoli, posto singolarmente in obliquo rispetto agli assi viari e le chiese di San Silvestro (1195 d. C.) e di San Michele Arcangelo; la fontana che completa la scenografia di questo eccezionale spazio pubblico è invece un rifacimento di epoca ottocentesca.

Spello sorge sulle pendici meridionali del Monte Subasio, con la fondazione della romana Colonia Iulia Hispellum; verso la fine del XIV secolo entra nell'orbita dei Baglioni di Perugia che la dominano tra alterne vicente. Oggi è cinta tra mura di epoca romana e medievale, e all'interno numerose chiese e palazzi caratterizzano questa città dalla forte impronta storico-culturale.

Spoleto è situata su un colle alle falde del Monteluco presso le rive del torrente Tessino al margine inferiore della Valle Umbra. Definita "città splendida e austera", è uno dei principali centri turistici dell'Umbria grazie alla sua storia plurimillenaria, alla ricchezza e alla varietà di un contesto architettonico e paesaggistico di impareggiabile bellezza.